IL CANE CORSO ITALIANO
tra passato, presente e futuro.

70,00

Autore: Claudio De Giuliani
Pagine: 870
Testo: Italiano
Rilegatura: filo refe
ISBN: 978-88-97525-64- 6

Categoria:

Descrizione

Il Cane Corso Italiano, tra passato, presente e futuro un titolo che racconta di una storia passata che continua ai nostri giorni e che, auspichiamo, ci accompagni sempre di più nel futuro!
L’Autore con questo suo testo Vi farà immergere ed apprezzare a 360° il mondo del Cane Corso dalla sua storia moderna al suo recupero, dall’allevamento all’addestramento, dalla genetica — con particolare attenzione e riferimento ai suoi colori — ad alcune nozioni di cinognostica, dalla conoscenza del pedigree sino al commento dello standard di razza.
Un testo scritto a più mani, come spesso ho sentito dire a Claudio De Giuliani, durante la stesura del libro, con la partecipazione di allevatori, addestratori, veterinari ed esperti giudici, una modalità di scrittura che coinvolgerà Voi lettori in un viaggio appassionante.
Un prezioso lavoro che l’Autore ha raccolto attraverso la Sua lunga esperienza di giudice all rounder, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.
Ampio spazio è stato dedicato a chi, in quegli anni del recupero della razza, fu effettivamente parte attiva, in modo da riportare l’esatta storia del Cane Corso.
La bellissima copertina, disegnata dalla pittrice francese Anne Dechamps, rappresenta Basir con orecchie tagliate, il passato, e orecchie integre, il futuro.

 


Claudio De Giuliani, cinofilo da sempre, nasce a Forno di Zoldo, un piccolo paesino nella provincia di Belluno. Il papà ed ancora prima il nonno paterno erano cacciatori e, quindi, la presenza di un cane in casa era considerata del tutto normale.
Prima i segugi, poi i cani da ferma, forgiarono De Giuliani nel mondo della cinofilia, all’inizio in una cinofilia “ruspante” dove il fine ultimo era quello della funzione e non anche del rispetto della bellezza funzionale e del tipo, poi, con l’arrivo di una kurzhaar dell’allevamento di San Fermo, regalo di nozze dell’amico Paolo Bambo, iniziò la fantastica avventura nel mondo del cane di razza.
Avventura che lo ha visto prima allevatore e poi giudice di esposizione e di prove ma anche abbracciare alcuni incarichi all’interno dell’ENCI di cui è socio, senza interruzione dal 1968, anno in cui oltre alla licenza di caccia si iscrisse anche all’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana.
Prima segretario del Gruppo Cinofilo Bellunese, Consigliere di Collegamento in alcuni club di razza, Membro del Comitato Tecnico di alcune Società Specializzate, poi membro del Comitato LOI dell’ENCI (commissione che non esiste più), Consigliere dell’ENCI all’inizio degli anni 2000. Poi membro del Comitato Consultivo degli Esperti per più mandati ed attualmente rieletto per la stagione 2021-2023.
Insieme alla moglie Emanuela per circa 35 anni, un appassionato allevatore di kurzhaar, langhaar e bassotti. Un allevamento basato su poche cucciolate all’anno cercando più la qualità che la quantità. Intrapresa giovanissimo la strada di giudice di esposizione ha, di fatto, abbandonato un po’ la figura dell’allevatore anche mosso dalle solite critiche populistiche: se vinceva con i suoi soggetti vinceva perché era un giudice, se perdeva perché produceva soggetti brutti!
Come esperto giudice ha, di fatto, giudicato in ogni angolo del mondo alle manifestazioni internazionali più importanti: dal Crufts alle esposizioni mondiali ed europee della FCI.
È stato più volte relatore di diversi seminari sia nazionali che internazionali. Seminari cinofili generalisti o specifici per singole razze.
De Giuliani nel corso della sua carriera cinofila ha già pubblicato diversi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “IL CANE CORSO ITALIANO
tra passato, presente e futuro.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.